controcopertina

"Io è un altro" | Luigi Cipparrone

“Ludibrium - diseconomia del sud” | Guido Valentino

Guido Guglielmelli

BoCs Art, residenza in camera oscura

Sei fotografi "con la scatola"sperimentano

la tecnica evanescente  della stenoscopia

Ai Bocs Art di Cosenza si rinnova, per il secondo anno, l’appuntamento con la fotografia stenopeica. Dal 3 al 9 ottobre Alessandro Silvestrini, Alessandro Coccimiglio, Guido Guglielmelli, Valentino Guido, Massimo Marchini e Alberto Palonara, alterneranno la loro presenza tra l’Are3 dei BoCs Art lungo le rive del Crati, il BoCs Art Museum nel Complesso monumentale del San Domenico e il Museo dei Bretti e degli Enotri, per un’azione artistica, diffusa, divulgativa, che è un omaggio alla città di Cosenza ma anche a un suo grande fotografo e studioso di stenoscopia,  Luigi Cipparrone.

Una settimana dedicata al fascino della fotografia “con la scatola”, in cui, tra esposizioni, seminari e azioni sul campo, verrà mostrata una sfaccettatura dell’immagine fotografica del tutto particolare ed esclusiva. Perché, nell’epoca del digitale, della tecnologia avanzata, delle immagini ad altissima risoluzione, lo strumento fotografico produce frammenti di realtà perfettamente allineati alla parvenza che noi abbiamo di essa. E, esattamente in questo allineamento, probabilmente, ce la nasconde. La relazione tra il foro stenopeico e la realtà, invece, rivela la preziosità di un’apparente imperfezione, che è il culmine di un punto di vista riqualificato. Nell’assenza di lenti, di un obiettivo come filtro del mondo, la fotografia stenopeica si lega al tempo immobile,  alla lunga e appassionata ricerca della luce, della posizione, della  relazione con le cose. Al sogno e all'evanescenza.

Ancora una volta il progetto BoCs Art, con la curatela di Giacinto di Pietrantonio, si propone di presentare al suo variegato pubblico di fruitori uno scenario sempre multiforme, che possa informarli e renderli attivamente partecipi della realtà artistica contemporanea, del tempo presente che incalza e si presenta codificato attraverso mezzi sempre diversi.  O, ancora, come raccontano “i fotografi con la scatola”, si scoprirà che tassello essenziale dell’attualità è anche l’esigenza di fermare, di rallentare, al di là della frenesia mondana, inseguendo il sogno di una rivelazione dal sapore antico. Non l’apologia di una tecnica, dunque, ma una filosofia, una scelta diversa di visione e rivelazione della realtà.

Tra i nomi che animeranno questa nuova residenza autunnale anche quello di Vincenzo Perri, giovane vincitore della borsa di studio sulla fotografia stenopeica “Luigi Cipparrone”.  Un premio voluto e gestito dalla famiglia del fotografo prematuramente scomparso nel 2013, come racconta la figlia Anna Cipparrone, direttrice del Museo Multimediale Consentia Itinera.  Un ponte ancora solido, in continuità con le aspirazioni di Luigi Cipparrone, che lega direttamente la città di Cosenza alla città di Senigallia, dove ha sede il Musinf – Museo comunale d’arte moderna dell’informazione e della fotografia, istituzione che garantisce, tra le altre iniziative, gli stage formativi per i giovani vincitori del premio.

“Non credo, sin da ora, sia uno sguardo all’indietro per abbracciare una tecnica antica senza tenere in alcun conto i progressi tecnici e tecnologici che hanno fatto la storia della fotografia. C’è una scelta di fondo, importante, che sta alla base di questo percorso, e cioè la volontà di riaffermare con fermezza la specificità del medium, proprio attraverso il principio di fotograficità e proprio in tempi in cui non è più possibile parlare di specificità del medium.” (Luigi Cipparrone, Sul “buco”. Riflessioni e considerazioni, Le Nuvole, 2008)

di Elisa Longo | 2 Ottobre 2019

Archivio 

La Calabria Greca di Stefano Maino
Sila Winter Challenge
Teatro Rendano, Il figliol prodigo
Decollatura, cucina sociale
Nocera Terinese, aquiloni in volo
I Calderai di Dipignano
Teatro Musical con Cesare Vangeli
AltRove Festival
Cosenza, il ponte di Calatrava
Un museo a San Leonardo di Cutro
Miniera di Giorgio Bartocci
Alessandria del Carretto
Viaggio di una Pite
Prossimità di Sonia Ferrari
Nocera Terinese, I Vattienti
Paterno, primavera shabby chic
Cosenza, 12 Filosofi Guerrieri
Cosenza, la vita dentro
Fiumefreddo, borgo dei borghi
Sibari, Parco Archeologico
Locri, Don Bosco Bus
Mostra altro
  • https://www.facebook.com/calabriacul
  • https://www.instagram.com/calabria_c
  • https://twitter.com/calabria_cult
  • https://www.youtube.com/channel/UCh1

Il progetto non ha scopo di lucro: tutte le collaborazioni  si intendono a titolo gratuito

© Cambiamo il finale!

via Caparroni 15,

c/o Home for Creativity

87046- Montalto Uffugo (CS)

e.mail  calabriacult@gmail.com